Le “Guaches” rappresentarono, per il Settecento Napoletano, un’arte pittorica, anche se minore, molto diffusa.
Grazie ad una tecnica particolare, i pigmenti dei colori, macinati finemente, venivano sciolti in una soluzione acquosa e così permettevano all’artista di ottenere bellissimi effetti chiari e vellutati per vedute di paesaggi con colori e sfumature di rara bellezza.
Moltissimi artisti napoletani e stranieri, anche nell’Ottocento, fermano sulle loro “guaches” le loro impressioni durante i viaggi a Napoli e dintorni con questa tecnica dal grande effetto.
Moltissime “guaches” raffiguranti Napoli, le isole ed i dintorni, sono custodite oggi nei principali musei nel mondo ed in molte collezioni private.

Le sei immagini da noi presentate (per chi ama Napoli), sono riproduzioni litografiche di “guaches” dell’Ottocento di vari artisti di quell’epoca.